L’anno scolastico cileno sta iniziando. Da marzo a dicembre gli studenti, salvo una pausa di due settimane a luglio, saranno impegnati ogni giorno sui banchi di scuola. Ed è per questo che vogliamo raccontare che in Cile esiste una rete importante di scuole italiane che mantiene vivi e sviluppa l’insegnamento della lingua e della cultura italiana.

Si tratta di due istituti paritari, due scuole private e una sovvenzionata in diverse città del Cile.

Nella capitale cilena troviamo la più antica scuola italiana in Cile, Scuola Italiana “Vittorio Montiglio” di Santiago. Fondata nel 1891, ha da diversi anni ottenuto la parità e ospita ben 1375 alunni dalla scuola dell’Infanzia alla scuola secondaria di Secondo grado, con la presenza del Liceo scientifico con opzione Scienze Applicate.

A Valparaíso si trova l’altra delle due scuole paritarie, la “Arturo dell’Oro”. Fondata nel 1933, ha due sedi ed un totale di 988 alunni. Nella storica sede di Valparaíso opera il Liceo scientifico con opzione Scienze Applicate. Nella sede di Viña del Mar è presente il Liceo Scientifico con opzione Economico – Sociale.

640px-Scuola_Italiana_Arturo_Dell'_Oro-Fachada

Più a nord, nella città di La Serena opera con successo la Scuola “Alcide De Gasperi”,  fondata nel 1991 grazie all’iniziativa del Circolo Trentino, a quarant’anni dall’arrivo dei primi immigranti italiani provenienti dalla Provincia di Trento. La scuola copre l’intero ciclo scolastico partendo dalla scuola dell’infanzia fino all’ultimo anno delle superiori ed ha attualmente circa 700 alunni che dedicano 4 ore a settimana allo studio della lingua italiana, per raggiungere un livello intermedio di conoscenza della nostra lingua.

Frontis-pequeño

A Copiapó – altra città con una forte presenza trentina – troviamo la Scuola italiana “Giuseppe Verdi”, che ha iniziato le sue attività nel 1992 e che è frequentata da circa 650 studenti a cui vengono impartite 4 ore settimanali di insegnamento dell’italiano.

scuolacopiapo2

La Scuola italiana di Concepción, nel sud del Paese, ha proprio lo scorso anno celebrato i suoi 25 anni di attività con una formazione di tipo scientifico-umanista che prevede l’insegnamento della lingua e della cultura italiana ai circa 400 studenti che la frequentano.

Concepción

Ma l’insegnamento della lingua e della cultura italiana è stato inserito anche nel Piano di Studi di alcune scuole pubbliche del Cile. Ricordiamo la scuola pubblica “República de Italia” di Capitán Pastene, che si trova nella frazione omonima del comune di Lumaco, seicento chilometri a sud della capitale. La scuola “República de Italia” prevede nella sua offerta formativa lo studio della lingua italiana grazie all’accordo stipulato con la Municipalità di Lumaco dall’Ente Gestore “Fundación para el Desarrollo de Capitán Pastene”.

Altre scuole in cui si insegna la nostra lingua sono il “Liceo Insieme” di Santiago, il “Liceo República de Italia” di Chillán e  la “Escuela República de Italia” di Penco.

Laboratori linguistici extracurricolari di italiano si svolgono poi presso il “Liceo Experimental Artístico” di Santiago e il “Liceo República de Italia” di Isla de Maipo.

A tutti gli studenti, gli insegnanti e i genitori delle scuole del Cile, italiane e non, buono studio!